Chien peureux : comment l'aider ?

Cane pauroso: come aiutarlo?

Alcuni cani sono più paurosi di altri. Tuttavia, qualsiasi cane può sviluppare paura a qualsiasi età. Il problema è che la paura può generare comportamenti aggressivi nel tuo cane. Quindi, per evitare di arrivare a questo punto, ti spiegheremo tutto e soprattutto ti daremo dei consigli affinché il tuo cane non abbia paura.

Cosa rende un cane spaventoso?

Innanzitutto devi sapere che la paura è un’emozione del tutto naturale in un cane. È una reazione istintiva ad una situazione percepita come minacciosa. Tutti i sensi del cane vengono quindi allertati per prepararlo a difendersi dal pericolo. Quindi in realtà è una buona cosa. Tuttavia, in alcuni cani, la paura è causata da situazioni quotidiane o provoca una reazione eccessiva.

Possiamo distinguere 2 tipi di paure:

  • la paura ontogenetica si riferisce a una situazione o un oggetto facilmente identificabile . Ciò riguarda, ad esempio, la paura del rumore (temporali, fuochi d'artificio), la paura del veterinario o dell'auto.
  • la paura permanente riguarda un cane che avrà paura di tutto. Il peloso che soffre di paura cronica è sempre teso, in allerta. Il cane timoroso tenderà a nascondersi al minimo rumore e può sviluppare comportamenti compulsivi come leccarsi le zampe o addirittura diventare aggressivo .

Non esiste predisposizione alla paura permanente e può svilupparsi a qualsiasi età nei nostri animali. Tuttavia, si osserva generalmente che i cani paurosi non hanno beneficiato di una socializzazione sufficiente quando erano cuccioli. Questa è chiamata sindrome da deprivazione sensoriale o sindrome del canile . Vale infatti soprattutto per i cani cresciuti in canile e che quindi non hanno vissuto altri tipi di ambiente.
Tuttavia, il cucciolo deve essere socializzato durante i suoi primi 3 mesi di vita. Ciò significa che deve vivere tante esperienze diverse e positive in modo da non stressarsi al minimo cambiamento.

Come riconoscere un cane pauroso?

Un cane spaventato è relativamente facile da riconoscere. Basta osservare il suo comportamento :

  • leccarsi le zampe
  • aggressività
  • sbadiglia
  • abbaiare
  • tremori
  • paralisi o, al contrario, fuga. Il cane timoroso può rimanere bloccato davanti all'oggetto della sua paura. Anche questo è un comportamento istintivo. Non muovendosi spera di non attirare l'attenzione. Al contrario, può cercare di fuggire, o meglio evitare lo scontro ritirandosi o prendendo una deviazione.
  • ansimante
  • ipersalivazione
  • impurità

I segnali che indicano che una persona pelosa ha paura sono molteplici e possono essere comuni ad altre situazioni come ad esempio lo stress o l'ansia .

cane spaventoso nascosto sotto una coperta

Come reagisco quando il mio cane ha paura?

Molti proprietari, convinti di fare la cosa giusta, tendono a rassicurare il loro cane timoroso con coccole quando mostra paura. È un errore! Agendo in questo modo, il proprietario non fa altro che rafforzare la paura del suo animale. Anche reagire sgridando il cane non è una buona soluzione.

Quando il tuo cane appare timoroso, è importante mantenere un atteggiamento calmo e tranquillo . Fai finta di non aver notato i segnali di paura del tuo compagno canino. Se possibile, puoi distogliere l'attenzione del tuo cane in modo che non rimanga concentrato sull'oggetto della sua paura.

La soluzione dipende dal tipo di paura di cui soffre il tuo cane.

Nel caso della paura ontogenetica , dovrai abituare il tuo cane alla situazione o all'oggetto che teme gradualmente, passo dopo passo . Ad esempio, se ha paura dell'aspirapolvere, tiratelo fuori e mettetelo al centro del soggiorno. Quando il tuo cane si avvicina, lodalo, ad esempio, con dei dolcetti. Procedi per gradi finché non potrai aspirare il tuo cane senza problemi. L’esercizio produrrà risultati più rapidi con un cucciolo spaventato che con un cane adulto, ma è comunque possibile.

Assicurati che il tuo cane faccia abbastanza esercizio . Questo, infatti, gli permetterà di essere più rilassato e di reagire meno intensamente in caso di paura.

Se il tuo amico peloso soffre di paura permanente , questo lavoro non sarà sufficiente. Sarà necessario agire in modo più approfondito e su un periodo più lungo. Il primo passo è visitare il veterinario per verificare che non ci siano problemi di salute di fondo. Quindi il veterinario può prescrivere farmaci per calmare rapidamente il cane spaventato. Ma soprattutto sarà necessario iniziare un lavoro educativo con un comportamentista canino per agire sulla causa del problema.

cucciolo timoroso rassicurato dal suo padrone


Aiuta il tuo cane pauroso con una soluzione naturale!

Prima di ricorrere ai farmaci per calmare il tuo cane, puoi provare soluzioni più delicate come l'omeopatia, i fiori di Bach o anche gli integratori alimentari . Da Hello Jack ti offriamo Relax , una deliziosa delizia contenente L-triptofano, che aiuta a regolare l'umore. Relax contiene anche valeriana e passiflora, due piante dalle proprietà lenitive e calmanti. Oltre al lavoro riabilitativo, Relax può aiutare il tuo cane a essere più sereno nella quotidianità . E a differenza di un farmaco, Relax non crea dipendenza né effetti collaterali!

In conclusione, se il vostro cane ha paura nelle situazioni quotidiane, l’addestramento può risolvere il problema. Ma se il tuo cane mostra paura in modo permanente, è necessaria una visita dal veterinario. Sarà inoltre necessario pianificare un lavoro approfondito con un comportamentista canino. Puoi anche affidarti a soluzioni delicate come gli integratori alimentari per calmare il tuo cane di fronte a una situazione rischiosa o durante la socializzazione.

Il tuo cane ha paura? Come lo aiuti?

Cos’è Lorem Ipsum?

Lorem Ipsum è semplicemente un testo fittizio del settore della stampa e della composizione. Lorem Ipsum è stato il testo segnaposto standard del settore fin dal 1500, quando un tipografo sconosciuto prese una cassetta di caratteri e li mescolò per creare un libro campione. È sopravvissuto non solo a cinque secoli, ma anche al salto nella composizione elettronica, rimanendo sostanzialmente immutato.

Visualizza articolo
Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.